Plotter in Fiera a Roma
6 Luglio 2022
Plotter Hp Multifunzione
26 Luglio 2022

Nuova Sabatini 2022 Beni Strumentali

Nuova Sabatini 2022 Beni Strumentali

Nuova Sabatini 2022 Beni Strumentali

Nuova Sabatini 2022 Beni Strumentali

La Legge di Bilancio 2022 ha varato il rifinanziamento del plafond Nuova Sabatini per 900 mln di euro fino al 2027. La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Noi, insieme a DLL possiamo svolgere tutta la fase consulenziale sino alla presentazione della richiesta

Contattaci subito!

Voglio essere contattato per saperne di più sulla Nuova Sabatini per i Beni Strumentali e sulla Vs consulenza

 

Nuova Sabatini 2022: in cosa consiste

Con l’incentivo Beni Strumentali “Nuova Sabatini” il Mise facilita l’accesso al credito delle imprese. La misura sostiene gli investimenti per acquistare o prendere in leasing:

  • macchinari;
  • attrezzature;
  • impianti;
  • beni strumentali ad uso produttivo;
  • hardware (Plotter Hp, Workstation Hp, Computers Hp, Stampanti A3 Hp;
  • software e tecnologie digitali.

Le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2022

La Legge 30 dicembre 2021, n. 234 (Legge di Bilancio 2022), con i commi 47 e 48 dell’articolo 1, interviene dunque sulla disciplina della Nuova Sabatini. Le novità riguardano nello specifico:

  • il rifinanziamento della misura fino al 2027 (240 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023, 120 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2026 e 60 milioni di euro per l’anno 2027);
  • il riconoscimento dell’incentivo in un’unica soluzione per i soli finanziamenti di importo non superiore a 200.000 euro (nei limiti delle risorse disponibili).

In particolare, la seconda previsione rappresenta un ritorno a quanto previsto prima della Legge di Bilancio 2021, che introdusse l’erogazione in un’unica soluzione per tutte le domande, senza limiti legati all’importo del finanziamento. Adesso, alle domande relative a finanziamenti di importo superiore ai 200.000 euro, l’incentivo è riconosciuto in più quote annuali indicate nel provvedimento di concessione (fino a 6).

Nuova Sabatini 2022: quali sono i soggetti beneficiari

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese (MPMI). Queste devono possedere una serie di requisiti al momento della presentazione della domanda. Nello specifico, possono accedere alla Nuova Sabatini le imprese che:

  • sono regolarmente costituite e iscritte nel Registro Imprese o nel Registro delle imprese di pesca;
  • sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e dunque non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti considerati illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • non si trovano in condizioni tali da risultare imprese in difficoltà;
  • hanno sede in uno Stato Membro, purché provvedano all’apertura di una sede operativa in Italia entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimento.

L’accesso all’incentivo è rimesso alla richiesta di un finanziamento bancario. Il contributo è concesso infatti solo a seguito dell’adozione di un delibera di finanziamento. Esso deve inoltre essere erogato da una banca o un intermediario che ha aderito all’addendum alla convenzione tra il Mise, l’Abi e Cassa depositi e prestiti S.p.a.

Noi, insieme a DLL, finanziaria Hp, possiamo svolgere tutta la fase consulenziale sino alla presentazione della richiesta

Contattaci subito!

Voglio essere contattato per saperne di più sulla Nuova Sabatini per i Beni Strumentali e sulla Vs consulenza

 

Nuova Sabatini 2022 Beni Strumentali

 

Condividi

Shares


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.